VILLA PLINIANA

A Torno

Villa Pliniana è un luogo magico, pieno di romanticismo e fascino.

A Torno, Villa Pliniana è un luogo magico, pieno di romanticismo e fascino, dove si respirano la storia e i fasti delle epoche passate. Costruita nel 1573 per volontà del conte Giovanni Anguissola attorno alla omonima fonte, già citata nel I secolo d.C. da Plinio il Vecchio e Plinio il Giovane, nel corso degli anni è stata meta prediletta di molti ospiti illustri: il poeta Percy Shelley lasciò una descrizione della villa, Gioacchino Rossini vi compose il Tancredi, Napoleone si dice abbia giocato sul biliardo ancora oggi esistente, Antonio Fogazzaro vi ambientò il romanzo Malombra, da cui Mario Soldati trasse l’omonimo film girato nel 1942 all’interno della villa. E, ancora, si riportano le visite dei letterati Byron, Foscolo, Stendhal e Berchet; dei musicisti Liszt e Bellini; degli scienziati Volta, Spallanzani e Ghezzi; dei monarchi Giuseppe II d’Austria e Margherita di Savoia.

Oggi, Villa Pliniana è stata riportata al suo antico splendore grazie a un minuzioso e approfondito restauro. Con le sue 19 camere da letto in quattro grandi appartamenti nel complesso principale, a cui si aggiungono altre tre ville indipendenti e i suoi giardini da 18 acri, è un sogno sul Lago di Como. La piscina a sfioro regala l’illusione di nuotare in mezzo al lago e l’acqua, in effetti, è proprio quella del lago, pescata a cinquanta metri di profondità e filtrata. Un paradiso per chi sceglie una vacanza a 5 stelle, il luogo ideale per un matrimonio o per un evento esclusivo.